Chi siamo | Contatti | Mappa italiano inglese

Bandi in corso FSE (Fondo Sociale Europeo)

      Bandi FSE
     Bandi FESR
Consulta in questa pagina le opportunità in corso offerte dal FSE (Fondo Sociale Europeo).

Avviso pubblico: Progetti integrati a supporto della ricollocazione nel mercato del lavoro di soggetti over 45, con la collab. e il cofin. Terzo Settore.

giovedì 19 dicembre 2013

Con la deliberazione n. 1586/2013 la Regione Marche ha approvato le Linee guida per Borse lavoro inerenti progetti integrati a supporto della ricollocazione nel mercato del lavoro di soggetti over 45, con la collaborazione del Terzo Settore ed ha previsto una disponibilità finanziaria pari ad Euro 900.000,00, a valere sul POR Marche FSE 2007/2013, Ob. 2 - Asse III.

L’intervento disposto dalla sopra citata DGR, vuole dare attuazione a quanto stabilito precedentemente con la deliberazione n. 1752/2012, contenente l’approvazione dello schema di Protocollo d’intesa tra la Regione Marche e CGIL CISL UIL regionali per la Difesa del Lavoro, la Coesione Sociale, il Sostegno, con la quale veniva ribadita la volontà di destinare risorse finanziarie, nell’anno 2013, a politiche di protezione sociale per i lavoratori e politiche attive che possano migliorare l’occupabilità e le possibilità di reinserimento e/ ricollocazione dei lavoratori particolarmente colpiti dalla crisi. 

La presentazione dei progetti poteva avvenire a partire dal 18 febbraio 2014 (apertura dello Sportello) fino al 31 ottobre 2014. Con DDPF n. 548/SIM del 29/10/2014 il termine di presentazione dei progetti è stato prorogato fino al 31/12/2014 (salvo esaurimento risorse).

Scarica il bando DDPF 8/SIM DEL 20/1/2014 – RETTIFICA BANDO Allegato A6DDPF n.161/SIM del 08/05/2014 - Domande ammesse a valutazioneDDPF N. 215/SIM DEL 05/06/2014 – APPROVAZIONE DELLA GRADUATORIA RELATIVA AL PRIMO SPORTELLO (18/02/2014 – 22/04/214)DDPF N. 300/SIM DEL 03/07/2014 – DOMANDE AMMESSE A VALUTAZIONE (SECONDO SPORTELLO)DDPF 385/SIM DEL 26/08/2014 – DOMANDE AMMESSE A VALUTAZIONE (TERZO SPORTELLO)DDPF N. 470/SIM DEL 19/09/2014 – APPROVAZIONE DELLA GRADUATORIA RELATIVA AL SECONDO SPORTELLO (23/04/2014 – 22/06/214)DDPF N. 478/SIM DEL 23/09/2014 – APPROVAZIONE DELLA GRADUATORIA RELATIVA AL TERZO SPORTELLO (23/06/2014 – 22/08/2014)DDPF N. 548/SIM del 29/10/2014 – Proroga del termine di presentazione dei progettiDDPF N. 597/SIM DEL 27/11/2014 – DOMANDE AMMESSE A VALUTAZIONE (QUARTO SPORTELLO)DDPF N. 154/SIM del 27/03/2015 – Approvazione della graduatoria relativa al quarto sportello (23/08/2014 - 31/10/2014)
Invito a manifestare interesse ad essere inseriti in un Elenco di Enti appartenenti al Terzo Settore, per l’eventuale partecipazione all’Avviso pubblico di attuazione della DGR n. 1586/2013.
Enti terzo settore interessati
Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere:


Domanda
L’ente pubblico che entra nell’ATI/ATS, costituito ai fini della presentazione del proposta progettuale, può essere coinvolto anche economicamente per la realizzazione del progetto stesso?
Risposta
Le domande di finanziamento contenenti le proposte progettuali possono essere presentate da soggetti costituiti in ATI o ATS, il requisito dell’appartenenza al Terzo settore deve essere posseduto almeno dal capofila. 
Dell’ATI o ATS possono far parte anche enti pubblici: ogni componente il partenariato è coinvolto con le proprie caratteristiche e competenze nella realizzazione del progetto.
L’esperienza di borsa può realizzarsi in uno o più enti (pubblici e privati) e/o imprese costituenti il partenariato.
Gli enti pubblici che entrano nell’ATI/ATS possono supportare il progetto con il proprio coinvolgimento economico, che dovrà essere indicato precisamente nella stessa proposta progettuale in quanto non è oggetto del cofinanziamento da parte dell’Amministrazione regionale.
Si ricorda che i contributi per le borse lavoro sono erogate direttamente dall’ente proponente o organismo  attuatore (che emetterà  i relativi giustificativi) e che ogni soggetto ospitante (pubblico e privato) è tenuto a garantire le coperture assicurative di cui all’art. 8 dell’Avviso pubblico.


StampaVersione stampabile